LA VIDA LAIKA 7 GIORNO CABO DE GATA

A due km dal camping troviamo la spiaggia di Cabo de Gata, attraversando un sentiero sterrato al cui lato ci seguiva un fiume dove si rilassava uno stormo di fenicotteri, che davano l'idea di godersi la vita meglio di chiunque altro. Spiaggia lunga e stretta, sabbia grossa e mare pulito, ma con una corrente molto forte. Lo spettacolo era entrare in mare, girarsi e vedere tutto il parco di Cabo de Gata alle nostre spalle. Anche una stella marina è venuta a salutarci.

Primo camping dove è permesso fare un barbecue, anche perché in effetti qua non c'è molto che potrebbe prendere fuoco, quindi ne approfittiamo per fare una grigliata da signori. Sembra un posto dimenticato da Dio, con solo gente del posto, ma invece scopriamo la presenza di altri italiani, nostri vicini. Fantastici, siamo ovunque. Ne conosciamo due gruppi, uno di Milano ed uno di Roma, con cui facciamo comunella e dopo essere stati ripresi due volte dal guardiano, alla terza ci invita ad uscire dal campeggio. Per chi non lo avesse capito, ci facciamo sempre riconoscere. Sarà una cosa positova?



Attenzione

CHIUDI

Recupera Password

Inserisci il tuo indirizzo email e richiedi una nuova password

INVIA